Inizio navigazione principale

Fine navigazione principale


Inizio zona contenuto

Inizio navigatore

Fine navigatore

Stampa     


Messaggio sulla cultura

Der Goalie bin ig, Sabine Boss. © C-Films AGVaters Garten - die Liebe meiner Eltern, Peter Liechti. © Liechti Filmproduktion GmbH© Depot Basel


Il Parlamento ha adottato la legge sulla promozione della cultura (LPCu) nel dicembre 2009. La LPCu prevede che un «messaggio concernente il finanziamento delle attività culturali della Confederazione» (messaggio sulla cultura) definisca la politica culturale della Confederazione e stabilisca i mezzi finanziari disponibili per un periodo pluriennale. Il messaggio sulla cultura comprende in linea di principio tutti i crediti di trasferimento e d'investimento della promozione culturale della Confederazione, a prescindere dal fatto che le basi giuridiche siano fissate in singole leggi speciali (p. es. legge sul cinema, legge sulle lingue, legge sulla protezione della natura e del paesaggio, ecc.) o nella LPCu stessa. Il messaggio sulla cultura definisce gli obiettivi strategici e le priorità per i singoli periodi di finanziamento e rappresenta quindi, per così dire, un «prontuario» di politica culturale della Confederazione.

Primo messaggio sulla cultura

Il primo messaggio sulla cultura ha coperto il periodo di finanziamento 2012-2015. I limiti di spesa e i crediti d'impegno complessivi approvati con il messaggio sulla cultura per gli anni 2012-2015 sono ammontati a 669,5 milioni di franchi.

Secondo messaggio sulla cultura

Il messaggio sulla cultura 2016-2020 è stato approvato dal Parlamento il 19 giugno 2015. A differenza del precedente, la sua validità è stata eccezionalmente estesa a cinque anni. Questa proroga permetterà dal 2021 di armonizzarne la scadenza alla legislatura e di dibatterlo in Parlamento nello stesso anno di altri importanti programmi di finanziamento pluriennali della Confederazione. Il messaggio sulla cultura 2016-2020 definisce nuovi assi strategici per la politica culturale della Confederazione e punta a una maggiore cooperazione tra i vari livelli dello Stato nel quadro di una «politica culturale nazionale». La nuova impostazione degli assi d'azione strategici comporta nuove misure e nuove priorità nei singoli ambiti promossi. A prescindere da queste novità, il messaggio sulla cultura 2016-2020 porta avanti la politica culturale attuale e prevede eventuali correzioni di percorso nei singoli ambiti già promossi. I limiti di spesa e i crediti d'impegno complessivi approvati ammontano a 1 124,6 milioni di franchi per tutti gli ambiti promossi dall'Ufficio federale della cultura, dalla Fondazione Pro Helvetia e dal Museo nazionale svizzero. Rispetto al periodo di finanziamento 2012-2015 il budget annuo aumenta del 3,4 per cento in media all'anno.

Il messaggio sulla cultura 2016-2020 è attuato attraverso i cosiddetti regimi di promozione. Per il 1° gennaio 2016 il Dipartimento federale dell'interno (DFI) metterà in vigore diversi regimi modificati e alcuni che riguardano nuovi ambiti promossi.


Aggiornato l'ultima volta il: 25.01.2016

Fine zona contenuto



http://www.bak.admin.ch/themen/04135/index.html?lang=it