Lista delle tradizioni viventi in Svizzera

Archiv Appenzellerland Tourismus
© Archiv Appenzellerland Tourismus

Con la ratifica della Convenzione UNESCO per la salvaguardia del patrimonio culturale immateriale il 16 ottobre 2006, la Svizzera si è impegnata a stendere e a gestire un inventario del patrimonio culturale immateriale della Svizzera e ad aggiornarlo regolarmente.

La Lista delle tradizioni viventi in Svizzera è il risultato dell'attuazione della Convenzione UNESCO. La Lista è amministrata in collaborazione e con il sostegno dei servizi cantonali addetti alla cultura.

La Lista delle tradizioni viventi in Svizzera è accessibile sotto forma di documentazione esaustiva del patrimonio culturale immateriale della Svizzera in testi, immagini e suoni su www.tradizioni-viventi.ch. Attualmente comprende 199 tradizioni selezionate da specialisti, rappresentanti cantonali e della Commissione svizzera per l'UNESCO sotto la guida dell'Ufficio federale della cultura e sulla base di proposte dei Cantoni.

La Lista delle tradizioni viventi in Svizzera costituisce la base e il requisito per determinare una lista propositiva delle tradizioni viventi da sottoporre all'UNESCO. La procedura di selezione sarà analoga a quella del patrimonio mondiale.

L'Ufficio federale della cultura prevede varie misure per far conoscere la Lista delle tradizioni viventi in Svizzera e mantenere vive le tradizioni esistenti. Per ora sono stati aumentati gli aiuti finanziari alle organizzazioni culturali di dilettanti ed è stata introdotta la possibilità di sostenere manifestazioni di cultura popolare. È prevista inoltre una collaborazione con il Museo all'aperto del Ballenberg nell'ambito dell'artigianato e con Svizzera Turismo per quanto riguarda l'impostazione di programmi culturalmente sostenibili.

Aderendo alla Convenzione UNESCO per la salvaguardia del patrimonio culturale immateriale, la Svizzera si è impegnata a compilare un inventario del patrimonio culturale immateriale presente sul suo territorio e ad aggiornarlo periodicamente.

La prima versione dell'inventario, pubblicata nel 2012 con il titolo di «Lista delle tradizioni viventi in Svizzera» è stata aggiornata per la prima volta nel 2017. In fase di aggiornamento vi è stato un aumento delle iscrizioni da 165 a 199. La maggior parte delle 34 iscrizioni nuove riguardano tradizioni viventi nelle città.

Come già avvenuto al momento della prima compilazione della lista, l'aggiornamento è il risultato della collaborazione tra la Confederazione e i Cantoni. La Confederazione ha coordinato il progetto avvalendosi del sostegno della Scuola universitaria di Lucerna. I Cantoni hanno identificato le loro tradizioni viventi, grazie anche alle segnalazioni della popolazione, proponendone poi una novantina per la lista nazionale. Le proposte sono state discusse da un gruppo di progetto che ha selezionato quelle da inserire nella lista. Il gruppo di progetto è composto di rappresentanti della Confederazione, dei Cantoni, delle Città, della Commissione svizzera per l'UNESCO e di Pro Helvetia, oltre che da specialisti del settore.

Su mandato dei servizi cantonali alla cultura diversi specialisti stanno documentando le tradizioni viventi inserite nella lista. La pubblicazione della lista aggiornata è prevista per la primavera 2018, sotto forma di inventario web provvisto di una documentazione esaustiva.

Ultima modifica 01.03.2021

Inizio pagina

https://www.bak.admin.ch/content/bak/it/home/patrimonio-culturale/patrimonio-culturale-immateriale/attuazione/lista-delle-tradizioni-viventi-in-svizzera.html