Operatori culturali

Gli operatori culturali che hanno subito un’interruzione dell’attività lavorativa perché i loro ingaggi sono stati annullati a causa dei provvedimenti contro il coronavirus o perché hanno dovuto annullare eventi propri, hanno a disposizione diversi strumenti per attenuare le perdite economiche.

Misure previste per l’intero settore economico

Indennità di perdita di guadagno per i lavoratori indipendenti

In determinati casi è ancora possibile richiedere un’indennità per perdita di guadagno alla cassa di compensazione AVS del proprio Cantone in analogia all’ordinamento dell’indennità per perdita di guadagno (IPG; indennità di perdita di guadagno per chi presta servizio e in caso di maternità):

Misure integrative per il settore della cultura

Gli operatori culturali domiciliati in Svizzera possono richiedere all’associazione Suissculture Sociale prestazioni in denaro non rimborsabili per coprire le spese di mantenimento immediate dal 21 settembre 2020, nella misura in cui non sono in grado di farvi fronte.

È necessario osservare quanto segue:

  • Il criterio che dà diritto agli aiuti finanziari d’emergenza è un bisogno effettivo tenuto conto delle spese nonché del reddito e della sostanza dell’operatore culturale.
  • L’aiuto finanziario d’emergenza ammonta al massimo a 196 franchi al giorno.
  • Le richieste possono essere presentate fino al 30 novembre 2021 all’associazione Suisseculture Sociale.

Le informazioni in merito sono pubblicate sul sito di Suisseculture Sociale:

Informazioni complementari

Se avete domande sulle misure per attenuare l’impatto economico del Coronavirus nel settore della cultura, inviatecele utilizzando il modulo sottostante:

Si prega di notare che l'Ufficio federale della cultura non tratta le richieste di sostegno finanziario in relazione a Covid-19. Questi dovrebbero essere indirizzati direttamente ai vari punti di contatto indicati.

https://www.bak.admin.ch/content/bak/it/home/temi/covid19/massnahmen-covid19/selbststaendige-kulturschaffende.html