Cultura ed economia

In Svizzera, l'economia della creatività è molto dinamica, caratterizzata da un elevato potenziale innovativo e da un'offerta formativa ben affermata e di ottima qualità. L'economia creativa comprende principalmente la produzione culturale a scopi commerciali che si occupa della creazione, produzione, distribuzione e diffusione mediatica di beni e servizi culturali e creativi. Nell'economia creativa vi sono ambiti, segnatamente il design, il cinema e i media digitali interattivi (applicazioni mobili, videogiochi, ecc.) in cui la promozione della cultura da una parte e la promozione dell'economia e dell'innovazione dall'altra perseguono obiettivi affini: gli operatori culturali devono potere sviluppare il loro potenziale creativo e riuscire a imporsi sul mercato con i loro prodotti.

Nel periodo di finanziamento 2016-2020, l'Ufficio federale della cultura si occuperà nell'ambito di un Osservatorio di economia culturale» di progetti che toccano contemporaneamente cultura, economia e innovazione. L'Ufficio federale della cultura si concentrerà sulla preparazione di materiale di base necessario per determinare gli obiettivi politici e per chiarire e ottimizzare le condizioni quadro (statistiche culturali, studi, ecc.). Implementerà inoltre misure concrete per la promozione dell'economia culturale in ambito cinematografico (promozione degli investimenti cinematografici in Svizzera).

Crowdfunding nel settore culturale

In quanto modello di finanziamento dal carattere partecipativo, il crowdfunding promuove infatti l'interazione tra promotori di un progetto e il pubblico. Lo scambio diretto non facilita unicamente la commercializzazione e la distribuzione di beni e servizi culturali, ma consente agli interessati anche di prendere parte al finanziamento della cultura, di accompagnare attivamente lo sviluppo di un progetto culturale e di maturare così una consapevolezza delle condizioni in cui nasce la cultura. Il crowdfunding incentiva il finanziamento privato della cultura, contribuisce alla diversificazione delle possibilità di finanziamento di progetti culturali e può rafforzare la varietà dell'offerta culturale.

La politica e la promozione culturale nutrono pertanto un grande interesse a ottenere maggiori informazioni sull'importanza e lo sviluppo del crowdfunding nel settore culturale. Per questo motivo la Fondazione svizzera per la cultura Pro Helvetia e l'Ufficio federale della cultura hanno incaricato l'Institut für Finanzdienstleistungen Zug IFZ della Hochschule Luzern, che pubblica ogni anno il «Crowdfunding Monitoring Schweiz», di condurre uno studio specifico per il settore culturale. Questo studio svolge un'opera pionieristica anche nel confronto internazionale: propone infatti un'istantanea della situazione e analizza il mercato del crowdfunding nel settore culturale alla luce di diversi fattori.

Contatto

Ufficio federale della cultura
Sezione cultura e società
Hallwylstrasse 15
3003 Berna
Telefono +41 58 462 49 51
E-mail

Stampare contatto

https://www.bak.admin.ch/content/bak/it/home/temi/cultura-ed-economia.html