Promozione del patrimonio culturale immateriale

Promozione dei progetti per la salvaguardia del patrimonio culturale immateriale

Il finanziamento a progetti volti alla salvaguardia del patrimonio culturale immateriale mira a sostenere i portatori delle tradizioni viventi nell’attuazione di misure di salvaguardia appropriate. Il sostegno è fornito per progetti di sensibilizzazione e networking, e per lo sviluppo di conoscenze e competenze in relazione al patrimonio culturale immateriale.

Per gli anni dal 2022 al 2024, saranno sostenuti solo i progetti nei seguenti ambiti:

-    Salvaguardia

La salvaguardia del patrimonio vivente è il riflesso delle sue caratteristiche e non può dunque «congelare» un elemento che deve poter cambiare ed evolvere costantemente. In questo senso, la salvaguardia deve consentire la trasmissione, la trasformazione e l’adattamento dell’elemento, in accordo e con la partecipazione dei portatori della tradizione.

-    Sviluppo sostenibile

Le tradizioni viventi hanno uno stretto legame con lo sviluppo sostenibile. Il patrimonio culturale immateriale ha dimensioni proprie che, nutrite dalla storia e dall’esperienza, mostrano e rendono negoziabili approcci orientati alla sostenibilità e soluzioni per la convivenza presente e futura. In questo senso, il patrimonio culturale immateriale è un contributo importante per la gestione delle sfide future.

Vi preghiamo di leggere con attenzione la guida pratica e l’ordinanza del DFI prima di depositare un progetto:

RS 442.128 - Ordinanza del DFI del 29 ottobre 2020 concernente il regime di promozione in favore di manifestazioni e progetti culturali (admin.ch)

Nel 2022, la scadenza per l’invio è il 1° ottobre 2022. Le domande devono essere depositate sulla piattaforma per i contributi di sostegno dell’UFC:

La bussola della sostenibilità

La bussola della sostenibilità

La bussola della sostenibilità illustra i legami tra patrimonio culturale immateriale e lo sviluppo sostenibile. In essa sono evidenziate le aree di interazione, pari opportunità, economia, ecologia, natura, trasmissione, responsabilità e impegno, partecipazione.

La bussola può essere usata ad esempio per moderare discussioni o laboratori.

La bussola sostiene la discussione sull'importanza delle tradizioni viventi per gli enti promotori e la società.

La bussola della sostenibilità è disponibile in tedesco, francese e italiano ed è fornita in tre formati diversi:

  • una versione online
  • una versione da stampare e allestire
  • una versione cartacea che può essere ordinata gratuitamente a questo indirizzo e-mail.

Contatto

Ufficio federale della cultura
Sezione cultura e società
Myriam Schleiss
Hallwylstrasse 15
3003 Berna
Telefono +41 58 469 15 17
E-mail

Stampare contatto

https://www.bak.admin.ch/content/bak/it/home/patrimonio-culturale/immaterielles-kulturerbe-unesco-lebendige-traditionen/foerderung-des-immateriellen-kulturerbes.html