Pari opportunità nella promozione cinematografica

L'UFC adotta due misure in favore della pari opportunità nella promozione cinematografica.

1. Pari opportunità nella promozione cinematografica selettiva

Nel regime di promozione 2016-2020 l'UFC si è prefissato il seguente obiettivo per la promozione cinematografica selettiva:

Il rapporto uomini-donne nei progetti sostenuti deve essere proporzionale alle domande presentate (punti 1.2.1 lett. f, 1.2.3 lett. f e 1.2.5 del regime di promozione 2016-2020, allegato 1 OPCin).

Per raggiungere quest'obiettivo sarà data priorità di finanziamento alle sceneggiature e allo sviluppo di progetti di autrici in condizioni di pari qualità rispetto alla controparte scritta da un autore; allo stesso modo possono essere privilegiati i finanziamenti di produzioni e postproduzioni di registe in condizioni di pari qualità rispetto ai colleghi di sesso maschile (punti 2.1.1.1, 2.1.2.1, 2.1.3.1 e 2.1.4.2, allegato 1 OPCin).

2. Rilevamento uniforme dei dati sulla parità dei sessi a livello Svizzero nella promozione cinematografica

Dati affidabili sono una base importante per lo scambio costruttivo sulla parità dei sessi nel mondo del cinema. Pertanto l'UFC coordina in collaborazione con le istituzioni di finanziamento cinematografico regionali, cantonali e private, la SRG SSR e le produttrici/produttori svizzeri la raccolta dei dati, che fornirà una solida base per le discussioni future sulla questione gender.

Valutazione intermedia 2019: La diversità nel cinema svizzero 2017-2018

Un tassello delle rilevazioni statistiche avviate nel 2017 sono le cosiddette «Gender Map», con le quali vengono raccolte informazioni relative alla diversità di genere nelle professioni legate ai film prodotti in Svizzera, davanti e dietro la cinepresa. Attualmente sono disponibili le «Gender Map» di circa 250 tra lungometraggi e cortometraggi finanziati con fondi pubblici (esclusi quelli finanziati unicamente dalla SRG SSR).
Attingendo a questi dati, l’UFC ha effettuato una prima valutazione intermedia sulle «Gender Map» di 140 lungometraggi usciti nei cinema svizzeri tra il 2017 e il 2018. I risultati presentati in seguito costituiscono un’istantanea della creazione cinematografica svizzera e consentono solo di percepire le prime tendenze. Dovranno essere osservati per un periodo di tempo più lungo per garantire una valutazione affidabile.

Contatto

Ufficio federale della cultura
Sezione cinema
Hallwylstrasse 15
3003 Berna
Telefono +41 58 462 92 71
E-mail

Stampare contatto

https://www.bak.admin.ch/content/bak/it/home/kulturschaffen/cinema/promozione-cinematografica/gender-filmfoerderung.html